News » In Gazzetta Ufficiale il nuovo Conto Energia 2011

Email di contatto: info at luxenergia dot net

Notizie Fotovoltaico

NEWS » In Gazzetta Ufficiale il nuovo Conto Energia 2011

25 agosto 2010

Gli incentivi vengono ridotti in maniera "soft" soprattutto per i piccoli impianti

Entra in vigore, dopo la pubblicazione ieri in Gazzetta Ufficiale, il nuovo ''conto energia'', il provvedimento che regola gli incentivi per la produzione di energia elettrica con il fotovoltaico dal 2011 al 2013. La principale novita' del decreto, varato dal Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con quello dell'Ambiente, e' il taglio degli incentivi per gli impianti che entreranno in funzione a partire dal 2011. Una riduzione che sara' piu' contenuta per gli impianti piu' piccoli ed andra' progressivamente ad ampliarsi per quelli piu' grandi. Sono state individuate due tipologie di impianti, quelli realizzati sugli edifici e tutti gli altri, e sei classi di potenza: da 1 a 3 kW, da 3 a 20 kW, da 20 a 200 kW, da 200 a 1000 kW, da 1000 a 5000 kW e oltre 5000 kW. Prevista inoltre un'altra suddivisione in tre categorie delle tariffe che andranno a decrescere a seconda del periodo di entrata in esercizio degli impianti: dopo il 31 dicembre 2010 e fino al 30 aprile 2011, dopo il 30 aprile 2011 e fino al 31 agosto 2011 e dopo il 31 agosto 2011 e fino al 31 dicembre 2011. Per gli impianti che si avvieranno nel 2012 e nel 2013 e' stabilita' un'ulteriore decurtazione delle tariffe del 6% all'anno mentre per gli anni successivi si dovra' varare un nuovo decreto. Il provvedimento riconosce invece un ''premio'' in tariffa per una serie particolare di impianti: quelli abbinati ad interventi per il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici; quelli ubicati in comuni sotto i 5.000 abitanti ed in aree industriali, commerciali, cave o discariche; quelli installati al posto di coperture in eternit. Definito poi un sistema tariffario particolare, con erogazioni piu' alte, per gli impianti fotovoltaici ad alta integrazione architettonica e per quelli che sfruttano la tecnologia del solare a concentrazione. Ora la palla passa all'Autorita' per l'Energia che entro 60 giorni dovra' fissare, tra l'altro, le modalita', i tempi e le condizioni per l'erogazione delle tariffe e definire la loro copertura finanziaria con la componente A3 della bolletta elettrica.

Fonte: ASCA


TUTTE LE NEWS

16 maggio 2011

Anticipare i tempi

04 maggio 2011

Quarto Conto Energia