News » Futuro dell'energia da fonti rinnovabili in Italia

Email di contatto: info at luxenergia dot net

Notizie Fotovoltaico

NEWS » Futuro dell'energia da fonti rinnovabili in Italia

21 gennaio 2010

Stefano Saglia, sottosegretario allo Sviluppo economico

"La strategia energetica del governo prevede un sistema di incentivi stabili che porti a un incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili". Lo ha detto Stefano Saglia, sottosegretario allo Sviluppo economico (foto), intervenendo al convegno di oggi organizzato da I-com (Istituto per la Competitività) per conto della neonata associazione di categoria Asso Energie Future.

"Attraverso una riduzione dei costi e una crescita della filiera italiana sarà possibile ridurre gradualmente gli incentivi che gravano sulla bolletta degli italiani", ha poi aggiunto.

"Con il nuovo conto energia (che sarà presentato insieme alle linee guida alla prossima conferenza unificata Stato - Regioni) prevediamo 8mila MW fino al 2020: di questi almeno 100 MW giungeranno dal solare a concentrazione, come dal filone inventato da Carlo Rubbia. La green economy - ha concluso Saglia - potrebbe essere un driver per uscire dalla crisi attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro".

Secondo uno studio presentato al convegno, per rispettare gli obiettivi europei, si dovranno installare in Italia 9mila MW fotovoltaici entro i prossimi 2020, con un "aggravio" per le famiglie sulle bollette di circa 2 euro mensili a famiglia. In compenso, secondo uno scenario che considera lo stato attuale del settore prevalentemente basato sulle importazioni dei materiali, si potrebbero generare 22 miliardi euro di valore aggiunto e 45mila nuovi posti di lavoro per i prossimi vent'anni.

Nel caso, invece, si riuscisse a realizzare una filiera industriale nazionale il valore aggiunto potrebbe salire a 110 miliardi e i posti di lavoro a 210mila. Con benefici sulla finanza pubblica che, grazie all'imposizione indotta, andrebbero dai 6,6 miliardi con l'attuale sistema a quasi 31 miliardi di euro in presenza di una forte industria nazionale.


TUTTE LE NEWS

16 maggio 2011

Anticipare i tempi

04 maggio 2011

Quarto Conto Energia